PUMP

L’attività sportiva è più piacevole se accompagnata alla musica: lo sanno bene allenatori, personal trainer e appassionati che, negli anni, hanno sviluppato discipline e proposte di vario genere che accompagnano lo sforzo con le hit più ascoltate. Mantenersi in forma, in questo modo, è sicuramente più divertente, oltre che efficace.

è una tipologia di allenamento nata negli anni Novanta da un’intuizione del neozelandese Philip Mills: unire alla musica l’utilizzo dei pesi e bilancieri. Le prime fan di questa modalità per mantenersi in forma sono state le top model più famose di quel decennio, da Cindy Crawford a Christy Turlington. Il fitness pump è tornato recentemente in auge proprio perché combina i tradizionali esercizi aerobici con un’attività anaerobica che va a potenziare i muscoli. Il risultato è una tonificazione del corpo a360 gradi.

Si può partecipare ad un corso che applichi il fitness pump in palestra oppure, dopo aver acquistato l’attrezzatura necessaria, allenarsi in autonomia. In particolare, per il pump è utile dotarsi di un bilanciere, una body bar il cui peso va commisurato alla propria forma fisica, piccoli manubri ed, eventualmente, la kettlebell a cui vanno abbinati piegamenti e flessioni.